Newsletter 12 – Aprile 2018

Newsletter 12 • Aprile 2018
PER I GIOVANI NEL SEGNO DELLA STORIA
Entra in Biblioteca con un click
La seduzione del libro
Luigi Orombelli

Pomeriggio del 19 febbraio 2018: un gruppo di ragazzi del Collegio San Carlo, radunati nella sala Lalla Romano della Biblioteca Braidense, ha accettato l’invito Entra in Biblioteca con un click, lanciato dalla Società Storica Lombarda. Io ho avuto l’onore di dargli un robusto “buon lavoro”, e l’ho fatto con una parola: commozione.
Sì, un onore non misurabile quello di salutare – all’inizio di una fatica in comune – questi ragazzi, e di farlo nel nome dei quattrocento soci della Società e sotto lo sguardo dei nostri antenati: il lombardissimo Cesare Cantù, il severo Francesco Novati, il munifico Ermes Visconti. Anche Tani Belgiojoso approvava con il suo indimenticabile sorriso: proprio a lui io avevo mesi fa dato il preannuncio di questo progetto. Se n’era rallegrato.
Si avviava così quella mattina una bella impresa concepita da Marina Bonomelli, responsabile della nostra Biblioteca e organizzatrice delle iniziative che ne nascono. Il titolo Entra in Biblioteca con un click ne rivela il fondamento ideale: avvicinare i liceali alla storia attraverso i libri e portare il libro alla portata delle loro mani e della loro attenzione perché ne sentano la seduzione e la ricchezza.
L’iniziativa si sviluppa nello schema dell’alternanza scuola-lavoro (legge 107/2015, La Buona Scuola) che mira al sapere attraverso il saper fare. Ci si avvicinerà a qualche grande momento del nostro passato partendo da immagini, da testi presenti in biblioteca o ricercati nei cataloghi OPAC e attratti alla portata di mano con un click, appunto. I primi passi nel lavoro di catalogazione serviranno a rintracciare le moderne “carte d’identità” dei libri. Si misureranno i bisogni di tutela e di valorizzazione del libro e i giovani saranno incoraggiati a realizzare ricerche individuali e di gruppo con gli strumenti a loro abituali: navigazioni nei data base, cataloghi online, immagini digitalizzate. Tre i licei coinvolti: Beccaria, San Carlo, Scuola Militare Teulié. Trentasei gli allievi della terza classico già attivi. All’intero Battaglione della Teulié è stata dedicata inoltre una sessione di studio speciale. In questa nostra officina si incontreranno le diverse tradizioni. Siamo certi che sarà un’officina capace di animare le curiosità e il senso della storia, anche attraverso momenti di confronto in comune.

Abbiamo affrontato questa fatica con solidi convincimenti e sulla base di tre prerequisiti:
– le precedenti esperienze didattiche nei decenni trascorsi, rivolte a classi di scuole medie inferiori e superiori e di universitari;
– il livello raggiunto nella catalogazione scientifica (Servizio Bibliotecario Nazionale) e nella maturazione di questo specifico know-how. Un percorso non ancora completato ma che migliora ora per ora la qualità “pubblica” della nostra Biblioteca;
– il sostegno finanziario di un bel numero di soci, avviato nel 2017 con la disponibilità a continuarlo nei prossimi anni e con lo sguardo puntato al 2023, anno del nostro 150° anniversario. La Società Storica Lombarda ha dimostrato così la robustezza della sua voglia di vivere e la capacità di lavorare per la comunità.

La Biblioteca Nazionale Braidense ci sta accompagnando in questa fatica con generosità e vicinanza di intenti. Il progetto è stato finanziato con ventimila euro stanziati dalla Fondazione Cariplo: un contributo che è motivo per la Società di profonda gratitudine e di grande compiacimento. La Fondazione Fiera di Milano ha a sua volta rafforzato il piano con un contributo di diecimila euro. Entrambe le istituzioni hanno riconosciuto gli elementi innovativi che lo caratterizzano. Sarà per noi un motivo d’onore corrispondere al loro fiducioso riconoscimento.